Spettacoli

  • MICHELANGELO

    Vittorio Sgarbi

    Dopo lo straordinario successo dello spettacolo teatrale “Caravaggio”, dove Vittorio Sgarbi ha condotto il pubblico in un percorso trasversale fra storia dell’artista ed attualità del nostro tempo, parte una nuova esplorazione sull’universo “MICHELANGELO”.

  • CARAVAGGIO

    Vittorio Sgarbi

    Vittorio Sgarbi ci condurrà attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio.

  • IL CASELLANTE

    Moni Ovadia

    Una vicenda affogata nel mondo mitologico di Camilleri, che vive di personaggi reali, trasfigurati nella sua grande fantasia di narratore. Il Casellante è il racconto delle trasformazioni del dolore della maternità negata e della guerra, ma è anche il racconto in musica divertito e irridente del periodo fascista nella Sicilia degli anni quaranta.

  • ERA D'OTTOBRE

    Paolo Mieli

    La scena di “Era d’ottobre” si apre con le immagini del film di Eisenstein dedicato alla rivoluzione bolscevica e, successivamente, con il quadro “I funerali di Togliatti” di Renato Guttuso. E’ da quel dipinto che, per raccontare i cento anni dalla Rivoluzione russa (1917-2017), Paolo Mieli prende spunto.

  • Trump Blues

    Federico Rampini

    Avremo quattro anni della presidenza più spettacolare della storia, al confronto impallidiranno i ricordi di Obama, Reagan, Kennedy... E' il soggetto ideale per uno spettacolo di "giornalismo teatrale", che raccontando le gesta di The Donald offra agli spettatori un viaggio nei nuovi populismi, le loro cause, le loro conseguenze.

  • L'Eterno incanto di Venere

    Corrado Augias

    Le immagini del nudo - femminile in particolare - sono uno spettacolo ormai consueto. Pochi si interrogano su come si sia arrivati a questa consuetudine. Lo spettacolo risponderà alla possibile domanda ripercorrendo le diverse tappe che hanno portato alla situazione attuale.

  • Angelicamente Anarchici

    Michele Riondino

    Michele Riondino dà voce a Don Andrea Gallo e racconta il suo quinto Vangelo: quello secondo Fabrizio De Andrè.

  • IL SECONDO FIGLIO DI DIO

    Simone Cristicchi

    Simone Cristicchi torna a stupire il pubblico con una storia poco conosciuta, ma di grande fascino. Ne Il secondo figlio di Dio si racconta la grande avventura di un mistico e l’utopia di un visionario di fine ottocento, capace di unire fede e comunità, religione e giustizia sociale.

  • Mio nonno è morto in guerra

    Simone Cristicchi

    “Mio nonno è morto in guerra” è un vivace e appassionante mosaico di memorie, canzoni e video-proiezioni, i cui protagonisti sono piccoli eroi quotidiani, uomini e donne attraversati da uno dei più violenti terremoti della Storia: la Seconda Guerra Mondiale.

  • Magazzino 18

    Simone Cristicchi

    In Magazzino 18, Simone Cristicchi, racconta una pagina difficile della nostra storia, una pagina troppo spesso dimenticata: l'esodo del popolo istriano, giuliano, dalmata all'indomani del Trattato di Pace firmato a Parigi nel 1947.

  • DISCORSO A DUE

    Vittorio Sgarbi e Nazzareno Carusi

    Il discorso a due è un dialogo tra arte e musica classica, affidato a due tra i massimi esponenti della materia. Vittorio Sgarbi, critico d'arte e Nazzareno Carusi, pianista.

  • Eroi

    Andrea Scanzi

    In questo nuovo monologo, Andrea Scanzi racconta una carrellata di campioni ognuno a suo modo eccezionale. La bellezza di Marco Van Basten, il talento di Alberto Tomba, la follia di Eric Cantona...

  • Fuochi sulla collina

    Andrea Scanzi, Filippo Graziani

    Pochi musicisti italiani sono stati autenticamente rivoluzionari come Ivan Graziani, il primo a far davvero dialogare rock e cantautorato. Amato ancora tanto ma mai ricordato abbastanza, “Fuochi sulla collina” è l’incontro-spettacolo concepito dal figlio Filippo, che lo interpreta come nessuno, e da Andrea Scanzi.

  • Gaber se fosse Gaber

    Andrea Scanzi

    Gaber se fosse Gaber è un Incontro- Spettacolo proposto da Promo Music e prodotto dalla Fondazione Gaber, scritto e interpretato dal giornalista e scrittore Andrea Scanzi.

  • Le Cattive Strade

    Andrea Scanzi, Giulio Casale

    Le Cattive Strade è uno spettacolo scritto e interpretato da Giulio Casale e Andrea Scanzi. In novanta minuti si ripercorre la carriera di Fabrizio De André.

  • Il Sogno di un'Italia

    Andrea Scanzi, Giulio Casale

    Perché spesso in Italia la norma è eccezione e l’anomalia è regola? E’ quello che si chiedono Giulio Casale e Andrea Scanzi ne “Il sogno di un’Italia”. 1984-2004: due decenni che potevano cambiare l’Italia e non l’hanno cambiata. O forse l’hanno addirittura peggiorata.

  • SLURP

    Marco Travaglio

    Nel suo nuovo recital teatrale, tutto da ridere per non piangere, Marco Travaglio - con l'aiuto dell'attrice Giorgia Salari, per la regìa di Valerio Binasco - racconta come i giornalisti, gli intellettuali e gli opinionisti più servili del mondo hanno beatificato, osannato, magnificato, propagandato e smarchettato la peggior classe dirigente del mondo.

  • All you need is love - L'economia spiegata con i Beatles

    Federico Rampini

    Federico Rampini torna a teatro e ci racconta la crisi economica attraverso le indimenticabili canzoni di John, Paul, George e Ringo.

  • Cabaret Yiddish

    Moni Ovadia

    Uno spettacolo che “sa di steppe e di retrobotteghe, di strade e di sinagoghe”. Tutto questo è ciò che Moni Ovadia chiama “il suono dell’esilio, la musica della dispersione”: in una parola della diaspora

  • Ebrei e Zingari

    Moni Ovadia

    “Ebrei e Zingari” è un recital di canti, musiche, storie Rom, Sinti ed Ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio.

  • "Il nostro Enzo"...ricordando Jannacci

    Moni Ovadia, Alessandro Nidi

    Moni Ovadia reinterpreta le canzoni di Enzo Jannazzi, da curioso sperimentatore qual'è, propone il repertorio del cantautore milanese in un'inedita quanto fascinosa veste.

  • Lectura Dantis

    Moni Ovadia

    Moni Ovadia si confronta con il canto XXVI dell’inferno Dantesco in cui emerge la figura di Ulisse.

  • La cantata della grecità

    Moni Ovadia

    Lo spettacolo parte dai testi classici e dalla loro rilettura contemporanea del grande poeta greco Yiannis Ritsos, uno degli autori maggiori del nostro Novecento, capace di trovare una voce autentica, moderna e umanissima agli dei e agli eroi dell'antica Grecia, mostrandoci il mito e il suo cadere sulla terra.

  • Il registro dei peccati

    Moni Ovadia

    Moni Ovadia conduce per mano lo spettatore verso un mondo straordinario che è stato estirpato dal nostro paesaggio umano e spirituale dalla brutalità dell’odio, ma che ci parla e ci ammaestra anche dalla sua assenza attraverso un’energia che pulsa in chi la sa ascoltare ed accogliere.

  • Adesso Odessa

    Moni Ovadia

    "AessO OdessA" si propone come un viaggio eterodosso e sfrontato nelle fibre dei talenti della città schifosa, per declinare l'espressività virtuosistica della sua passione per la musica classica con la passionalità viscerale delle sue canzoni mascalzone e coniugare le sue anime musicali con witz, storie e racconti di una città eccezionalmente balorda.

  • Cantavamo Cantiamo Canteremo

    Moni Ovadia

    Questi canti sono stati creati e cantati con questo scopo, e con questa intenzione noi li cantiamo. Sono parte inestimabile dell'eredità che spetta alle future generazioni. Anche loro li canteranno per dire:" noi siamo esseri umani titolari di dignità e diritti, non servi del denaro e del consumo".

  • Tra la carne e il cielo (Pasolini/Bach)

    Moni Ovadia

    Memorie, lettere, poesie ed interviste di Pier Paolo Pasolini lette da Moni Ovadia si intersecano con tutti i brani di Johann Sebastian Bach che lo stesso Pasolini ha usato come colonna sonora dei suoi film.

  • Incontri e altro...

    Moni Ovadia

    Incontri e altro...

  • Ecce Homo

    Corrado Augias

    Sulle ultime ore di Gesù in genere si sa poco; ancora meno si conosce della situazione politica e militare della Palestina in quegli anni. Eppure si tratta di elementi fondamentali per meglio capire la tragica sorte di quel Giusto...

  • I Segreti della Musica

    Corrado Augias

    Corrado Augias e il Maestro Giuseppe F. Modugno ci accompagneranno alla scoperta dei grandi compositori.

  • La vera storia di Traviata

    Corrado Augias

    "La Traviata" è probabilmente il capolavoro di Verdi, comunque la sua opera più popolare. Corrado Augias propone un omaggio al compositore nella formula di conferenza-spettacolo, accompagnato dal maestro Giuseppe Modugno al piano.

  • O Patria mia...Leopardi e l'Italia

    Corrado Augias

    Corrado Augias, in questo spettacolo, ci dà un ritratto sorprendente di Giacomo Leopardi, il suo rapporto con l’Italia, con la vita, con gli amori.

  • Come stanno le cose

    Piergiorgio Odifreddi

    Piergiorgio Odifreddi propone una rilettura del De rerum natura, il capolavoro di Tito Lucrezio Caro, raccogliendone la sfida per l’affermazione di un pensiero razionale

  • La musica dei numeri

    Piergiorgio Odifreddi

    Mettere insieme un matematico appassionato di musica ed un musicista che con i numeri proprio non se la dice è una vera e propria sfida al destino.

  • COUS COUS kLAN

    CARROZZERIA ORFEO

    Dopo il successo degli ultimi due spettacoli, Thanks for Vaselina e Animali da Bar, Carrozzeria Orfeo ritorna con un nuovo spettacolo il cui obbiettivo sarà quello di fotografare senza fronzoli un’umanità socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze, attraverso un occhio sempre lucido, divertito e, soprattutto, innamorato dei personaggi che racconta.

  • ANIMALI DA BAR

    CARROZZERIA ORFEO

    Sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo. Come quelle erbacce infestanti e velenose che crescono e ricrescono senza che si riesca mai ad estirparle

  • THANKS FOR VASELINA

    CARROZZERIA ORFEO

    Gli Stati Uniti d'America, con il sostegno dei paesi alleati, hanno deciso di bombardare il Messico, distruggendo tutte le piantagioni di droga e classificando le numerose vittime come “effetti collaterali”, con il pretesto di “esportare” la propria democrazia.

  • TUTTO ESAURITO

    Max Paiella

    Per il nuovo spettacolo di Max Paiella "Affrettatevi perché già da adesso è: TUTTO ESAURITO!"

  • Solo per voi

    Max Paiella

    Fantasista e cantastorie, Paiella si muove tra il serio e il faceto su un territorio spinoso. Imbracciando la chitarra ci guida attraverso le nostre zone più oscure e più radiose, in un percorso spensierato in compagnia dei suoi personaggi più strepitosi, delle sue imitazioni più esilaranti e soprattutto delle sue canzoni più emozionanti.

  • Zombie

    Max Paiella

    Marco Presta e Max Paiella, supportati dalle belle e agghiaccianti canzoni degli Horror Brothers, saranno i protagonisti di una piece che non vi farà dormire dal ridere

  • Sconfinando

    Antonella Ruggiero e la banda di Piazza Caricamento

    Antonella Ruggiero, tra le più raffinate e versatili voci italiane, e La Banda di Piazza Caricamento, con i suoi giovani musicisti provenienti da tutto il mondo: un nuovo incontro dedicato a Genova, alle sue musiche,da De Andrè a Lauzi e a Genova come luogo di arrivi e partenze di culture diverse.

  • Across

    Trilok Gurtu & Arkè string quartet

    Dopo il grande successo di Arkeology, Trilok gurtu & Arkè string quartet tornano con un nuovo progetto. Special Guest ENRICO RAVA

  • M'Barka Ben Taleb e gli Ánema

    M'Barka Ben Taleb

    Napolide è un viaggio attraverso la musica napoletana. Dalla villanella a Renato Carosone, passando per i brani della grande tradizione partenopea.

  • Concerto Napolide

    ÁNEMA

    “Chi nato a Napoli si stacca e perde la cittadinanza è Napolide”. Questa frase del libro “Napolide” di Erri De Luca ha ispirato e generato “Concerto Napolide” degli Ànema, quattro musicisti trasferitisi a Bologna da Napoli e dal Sud

  • Ti voglio bene assai - Omaggio a Luciano De Crescenzo

    Enzo Decaro e Trio ànema

    In Ti voglio bene assai il vasta e prestigioso reperotrio della canzone napoletana viene raccontato dall'attor Enzo Decaro ed eseguito dal Trio Anema.

  • Piccolissima serenata carosone

    ÁNEMA

    Gli Ànema rendono omaggio ad uno dei più grandi autori ed interpreti non solo della scena musicale napoletana ma di quella del secondo novecento italiano: Renato Carosone

  • MAROCCHINATE

    Ariele Vincenti e Marcello Corvino

    Lo spettacolo “ Marocchinate”, racconta i terribili giorni decisivi e successivi allo sfondamento da parte degli Alleati della linea di Montecassino, ultimo baluardo tedesco. Apparentemente la guerra è finita e l’Italia è libera, ma non per le popolazioni di gran parte del basso Lazio

  • Mimì, quando ancora Modugno non era Mister Volare

    Mario Incudine

    Incudine porta sul palcoscenico l’energia del cantore fintosi siciliano che ha conquistato il mondo. Un repertorio sommerso, quasi inedito e poco esplorato della canzone d’autore in dialetto che ha segnato l’inizio della carriera di Domenico Modugno

  • ITALIA TALIA

    Mario Incudine

    Un invito ad aprire gli occhi per ammirare, stupirsi, ma soprattutto per prendere coscienza della realtà e risvegliarsi dal sonno. È il grido di “Italia talìa”, il progetto musicale di Mario Incudine, che ha conquistato pubblico e critica con più di cento concerti live

  • Anime Migranti

    Mario Incudine

    Anime migranti, è colonna sonora di un progetto corale sulla fratellanza tra i popoli scritto e musicato da Mario Incudine su testi di Mariangela Vacanti abbracciato dalla voce di Moni Ovadia e dall’attrice Annalisa Canfora.

  • Escenas Argentinas

    Javier Girotto e Gianni Iorio

    Il duo strumentale formato dal sassofonista Italo- Argentino Javier GIROTTO e dal pianista e bandoneonista Gianni IORIO nasce dal desiderio di proporre un repertorio di composizioni proprie e di altri autori ispirati al seducente linguaggio della musica sud-americana.

  • NOCTURNE

    DUO IORIO - STAFANO

    E' un meraviglioso viaggio nel tango, con incursioni nel jazz e nella musica classica

  • Concerto

    Rom & Gagé

    L'ensemble Rom & Gagè esplora il mondo della musica popolare dell'europa orientale insieme a compagni di viaggio Rom (rumeni) e Italiani (indicati nel linguaggio della tradizione nomade con il termine Gagè)